< pagina 2 >


Provo a fare un paio di esempi:

Mogano
Swietenia macrophylla Honduras
Dipartimento di Olancho Città di Campamento, singola foresta?

Abete
Picea abies
Italia
Trentino Alto Adige Val di Fiemme Cavalese, singola foresta?

Da dove si può partire? Un percorso virtuoso potrebbe essere:
1)  introduzione e studio approfondito della botanica musicale nelle scuole di liuteria e, più in generale, nelle scuole
di musica

2)  far crescere una maggior consapevolezza dell'importanza dell'origine e della tracciabilità in tutti i componenti della filiera, dai venditori di legno, ai liutai, fino ai musicisti utilizzatori finali

3)  costruire un database aperto di tutte le specie di interesse musicale, con i nomi indicati in latino, cercando
di fare finalmente, un po' di chiarezza (per esempio quanti sanno che il famoso ziricote proviene da una pianta che
si chiama Cordia dodecandra e il myrtlewood dalla Umbellularia californica?), con degli approfondimenti sulle tematiche più controverse (tipo mogano, dove sotto questo nome si fa spesso rientrare tutto e il contrario di tutto, oppure i palissandri, altra categoria che registra, come minimo, un po' di confusione), e farlo girare in siti o forum dedicati
4) ed infine la cosa forse più “poetica”, organizzare delle escursioni per andare a trovare gli alberi, ovviamente non si intende qui andare in Brasile o in Nicaragua, ma frequentare alcune nostre meravigliose foreste, conoscere un abete, un acero, un noce, o magari un semplice pioppo (albero bellissimo e legno da liuteria clamorosamente sottostimato); è la stessa cosa di quando un appassionato di vino entra per la prima volta in una vigna, a vedere dove tutto nasce, vi assicuro che è un bellissimo momento.

Sì, mi rendo conto che è tutto un po' difficile e forse davvero utopistico, però mi piace pensare che un giorno suonerò una chitarra non di mogano e abete, ma di legni provenienti proprio da quei boschi lì, che magari visiterò
di persona, per ringraziare quei maestosi alberi il cui legno ha permesso e permette tuttora la nostra felicità.

Con grande stima ed amicizia per tutti quelli che hanno messo una chitarra al centro del proprio cuore

Giovanni Bailo